Correva l'anno 1978

1978: si tratta di un anno di transizione, caratterizzato da eventi storici e drammatici. Il 16 marzo, in via Fani, le BR sequestrano Aldo Moro e uccidono cinque uomini della sua scorta. Il 9 maggio, dopo 55 giorni di prigionia, il corpo senza vita dell'Onorevole Moro viene ritrovato nel bagagliaio di una Renault 4 parcheggiata in via Caetani.

Il 15 giugno il Presidente della Repubblica Leone, attaccato da una feroce campagna di stampa che lo accusa di essere coinvolto in una serie di scandali, è costretto alle dimissioni. La sua principale accusatrice è Canilla Cederna.



L'8 luglio viene eletto Presidente Sandro Pertini. Il Governo vara quest'anno due leggi importanti: a giugno la legge Basaglia fa chiudere i manicomi; risale invece al 18 maggio l'approvazione della legge sull'aborto. Si tratta della famosa 194, in cui si ammette la facoltà di abortire qualora la gravidanza possa comportare pericoli fisici o mentali per la gestante.

Il 1978 passa alla storia per essere stato anche l'anno dei tre Papi. Il 6 agosto muore Paolo VI (Papa Montini). Il 26 agosto viene eletto Papa Luciani che, il 28 settembre, muore dopo soli 33 giorni di pontificato. Il 16 ottobre viene eletto Giovanni Paolo II, il polacco Karol Wojtyla, primo Papa straniero dopo secoli.

Verso la fine dell'anno il Parlamento vota l'ingresso nel Sistema Monetario Europeo (SME). La Fiat mette in produzione quest'anno una nuova vettura destinata a diventare popolare: la "Ritmo".

Per il calcio è l'anno dei Mondiali in Argentina. La Nazionale di casa, guidata da Diego Maratona, conquista il suo primo titolo mondiale. La nostra rappresentativa azzurra ha un buon inizio, ma veniamo superati in semifinale dall'Olanda con due bordate da fuori area imparabili per Zoff.

La stagione cinematografica vede il successo del film di Ermanno Olmi "L'albero degli zoccoli", recitato interamente in bergamasco, che vince la Palma d'Oro al Festival di Cannes.

Sul piccolo schermo arrivano dall'America i mitici telefilm della serie "Happy days": i nomi di Fonzie, Richie, Ralph e Potsie diventano presto familiari per la maggior parte dei più giovani.

Il 1978 è caratterizzato da un curioso fenomeno dilagante: l'avvistamento degli UFO. Li vedono proprio tutti, persino il presidente americano Carter. In Italia compaiono un po' dappertutto: sono più di cento gli avvistamenti segnalati.

L'annata dal punto di vista musicale è caratterizzata ancora dal boom della musica da discoteca. Legata alla musica una professione emergente: il dj radiofonico e da discoteca. La loro associazione (AID), di cui è presidente Arbore, riunisce circa duemila professionisti.

"Noi che avevamo la cabina e usavamo i gettoni per telefonare
Noi che avevamo la Polaroid e aspettavamo che uscisse la foto
Noi che la nostra penitenza era ‘dire,fare,baciare,lettera,testamento'
Noi che per sapere se c’era l’amico in casa suonavamo il campanello
Noi che sorridiamo ogni volta quando ripensiamo a quei bellissimi anni
e che sappiamo che gli altri non immaginano nemmeno cosa si sono persi"